NELL’OFFICINA DEGLI CHEF

Chef 1 stella Michelin

Errico Recanati

Ristorante Andreina, Loreto (AN)

Dalla nonna, lo Chef stellato ha assimilato le conoscenze tecniche e soprattutto lo stile di vita: assieme alla conoscenza dei prodotti del territorio e alla sapienza nella preparazione dei piatti tradizionali, Andreina gli ha trasmesso disciplina, tenacia e spirito di sacrificio, che come si sa sono qualità necessarie per chi pratica la cucina per professione ad alto livello. Chef Errico porta la lunga tradizione di piatti di famiglia nel 21° secolo attraverso un’espressione tutta sua, conservandone il meglio attraverso la sua strada innovativa.

“Un piatto deve essere in grado di emozionare tutte le generazioni per potere generare un ricordo: se questo non succede, non avremo generato VITA! Per questo io cerco una cucina senza età, che si spoglia dalle mode del momento ed è vicina al cuore di ognuno di noi”.
(Chef Errico Recanati)

La Cheffa

Maria Vittoria Griffoni

Ristorante Pepenero, Jesi (AN)

Esistono gli Chef e poi esiste la “Cheffa” Maria Vittoria Griffoni, di soli 31 anni. In poco tempo, da giovane cuoca uscita dalla scuola alberghiera, si è trasformata in un’appassionata chef giramondo. Ha lavorato in tutti i campi della ristorazione dall’Italia all’Australia e in seguito ha iniziato il suo percorso come cuoca a domicilio con la sua attività, il Ratatouille. Ha aperto due cucine in pochi anni (Pepenero a Jesi e a Senigallia) e ha vinto un’accanita selezione di iFoodies.

“Oggi faccio un lavoro che mi rispecchia appieno: è creativo, vivace e non ha troppe regole… proprio come me!“
(Cheffa Maria Vittoria Griffoni)

Chef

Roberta Castaldi

Trattoria da Antonietta, Jesi (AN)

Roberta Castaldi propone con grande arte piatti tipici della cucina marchigiana alla scoperta di antichi sapori che si credevano dimenticati nel tempo. Ogni singolo tipo di pasta, lavorato con minuta pazienza a mano, racconta attraverso le appetitose ricette regionali come ogni pietanza sia una celebrazione al piacere del palato. Il menù è ricco e incantevole: dalle tagliatelle al ragù bianco di coniglio ai secondi di carne piuttosto che il fragrante “fritto Italiano”, senza dimenticare i “dolci della casa”.

“Per me, la cucina è innanzitutto il rispetto del lavoro di un artigiano. Non c’è una buona cucina senza un buon prodotto. È per questo che cerco di circondarmi dei migliori in ogni campo. Ho bisogno che il mio prodotto lordo abbia un’anima e una storia per poterla sublimare al massimo“.
(Chef Roberta Castaldi)

Critica gastronomica, scrittrice

Kanako Okuda

Tokyo (Giappone)

Kanako Okuda, residente a Tokyo, ha scritto nel 2001 il primissimo libro in Giappone sull’olio extravergine di oliva. Critica e appassionata dell’arte culinaria, scrittrice di libri dedicati alla gastronomia, Kanako è un assaggiatore professionista di olio di oliva, altrimenti chiamata esperta sommelier in olio di oliva appartenente all’AISO (Associazione Italiana Sommelier dell’Olio). Ci siamo incontrate al corso per l’idoneità fisiologica all’assaggio degli oli vergini di oliva dell’ASSAM alcuni anni fa, ci siamo scambiati i numeri e così ha deciso di importare i nostri oli extravergine di oliva in Giappone, presentandoli allo chef Yoshitsugu Suzuki 1 stella Michelin che li ha introdotti nella sua cucina delicata e sofisticata. In particolare hanno apprezzato l’eleganza della nostra Mignola, che ha anche vinto una medaglia d’oro al JOOP, le quali sfumature si adattano all’armonia della cucina giapponese.

Chef 1 stella Michelin dal 2008

Yoshitsugu Suzuki

Ristorante Kappou, Tokyo (Giappone)

Cammini lungo la via commerciante che porta all’uscita est della stazione Gakugei-Daigaku, al fiorista giri a destra e arrivi in un quartiere tranquillo. È lì che si trova il famoso chef Yoshitsugu Suzuki. Forte della sua esperienza di creatore di sushi, lo Chef Yoshitsugu Suzuki ha aperto il suo proprio ristorante all’età di 29 anni. Dotato di un incomparabile senso dell’osservazione, percorre ogni giorno Tsukiji alla ricerca dei migliori ingredienti. Alla base della sua cucina, una parola d’ordine: rivelare tutto il sapore degli alimenti di stagione. Ha introdotto l’olio di oliva nella sua cucina 10 anni fa e gli piace usarlo per i suoi risotti e per la preparazione delle sue salse. Un anno fa, grazie a Kanako Okuda, ha scoperto uno dei nostri oli extravergine di oliva Terre d’Eccezione: La Mignola. È stato un vero e proprio incontro, che ha dato vita ad una serie di creazioni culinarie che riuniscono due culture gastronomiche. “Onoriamo tutti gli incontri che abbiamo al ristorante e speriamo di rendere il vostro arrivo un momento speciale che rimarrà con voi a lungo”. La sua personalità e la sua cucina delicata spiegano la sua popolarità sia nei media che dei suoi corsi di cucina.

TI INTERESSA PROVARE
I NOSTRI PRODOTTI?

Contattaci qui